lunedì 11 aprile 2011

Antologia senza pretese sul "fare architettura"

"L'architettura è un gesto. Non tutti i movimenti funzionali sono dei gesti. Come non tutti gli edifici funzionali sono architettura"
L. Wittgenstein

"Senza dubbio l'elemento primario è la funzione, ma la funzione senza sensibilità resta soltanto pura costruzione"
E. Mendelsohn

"E' giusto che l'architettura sia subordinata ai dati di fatto, ma il suo peculiare campo d'azione risiede nell'ambito dell'espressione"
M. van der Rohe

"L'architetto che non sia scultore o pittore non è altro che un corniciaio su vasta scala"
A. Gaudì

"L'artista è un potenziamento dell'artigiano. In rari momenti di luce che trascendono la volontà dell'individuo, la grazia del cielo fa fiorire inconsciamente dalla sua mano l'arte"
W. Gropius

"Fare l'architetto significa accettare di essere artigiano nel senso nuovo della parola, un artigiano che lavora con computer, prove, plastici e matematica. Inoltre un bravo architetto deve essere anche antropologo, deve saper ascoltare. E l'arte dell'ascolto non è solo nei confronti delle persone, ma anche dei luoghi"
R. Piano

Nessun commento:

Posta un commento