venerdì 1 aprile 2011

Dilemma: quale Urban Void scegliere? In seguito alla ridefinizione dei lotti dell'area C: alcuni dubbi...


MACROAREA C: 
ArcheoBoundries.
Low density.





In seguito alla ridefinizione di alcune aree di interesse e di indagine della macroarea C al fine di una più omogenea distribuzione delle ipotesi progettuali di gruppo, ho scelto di cambiare il mio "Urban Void". In precedenza avevo preso in esame in prima analisi il lotto 10 in cui, data la conformazione compatta ed orograficamente interessante, avevo pensato ad un centro di ricerche-osservatorio del patrimonio forestale (specialmente relativamente al vicino Parco Archeologico dell'Appia Antica). Come seconda scelta avevo individuato il lotto 11, dove avevo pensato di progettare un centro di aiuto e coordinamento per l'autocostruzione che interessasse principalmente le popolazioni nomadi, data la vicinanza del lotto ad un campo rom.

La nuova scelta oscilla ora per me tra due zone.


U.V.48

 La prima si pone all'estremo limite sud dell'area.
E' un lotto stretto (dai 15 ai 28-30 mt) e lungo, dalla conformazione pianeggiante, dove data la vicinanza con il Parco Archeologico dell'Appia Antica avevo pensato di introdurre il progetto pensato inizialmente per il lotto 10...


U.V.12

La seconda è il lotto 12, simile nelle sue caratteristiche al lotto 11: l'intenzione progettuale che avevo elaborato per quest'ultimo può essere agevolmente riadattata... L'uinco problema è che questa intenzione progettuale, appunto, era ad uno stadio pre-embrionale, mentre quella della prima scelta era già ad un livello avanzato di elaborazione...



Ora...?

Nessun commento:

Posta un commento